NewsLetter N°24 inviata il 17 Novembre 2007

Se solo toccassi...
«Avendo udito parlare di Gesù, venne dietro tra la folla e gli toccò la veste perché diceva: se riesco almeno a toccare la Sua veste sarò salva» (Rif. Evangelo di Marco Cap.5 versi 27 e 28)

           Gesù passò in barca all'altra riva, e una gran folla si radunò attorno a Lui; ed Egli stava presso il mare. Quand'ecco venire uno dei capi della sinagoga, chiamato Iairo, il quale, vedutolo, gli si gettò ai piedi e lo pregò con insistenza, dicendo: «La mia bambina sta morendo. Vieni a posare le mani su di lei, affinché sia salva e viva». Gesù andò con lui e molta gente lo seguiva e lo stringeva da ogni parte. Una donna, che aveva perdite di sangue da dodici anni (molto aveva sofferto da molti medici e aveva speso tutto ciò che possedeva senza nessun giovamento anzi era piuttosto peggiorata), avendo udito parlare di Gesù, venne dietro tra la folla e gli toccò la veste, perché pensava: «Se riesco a toccare almeno le Sue vesti, sarò salva». In quell'istante la sua emorragia ristagnò; ed ella sentì nel suo corpo di essere guarita da quella malattia. Subito Gesù, conscio della potenza che era uscita da lui, voltatosi indietro verso quella folla, disse: «Chi mi ha toccato le vesti?» I suoi discepoli gli dissero: «Tu vedi come la folla ti si stringe attorno e dici: "Chi mi ha toccato?"». Ed Egli guardava attorno per vedere colei che aveva fatto questo. Ma la donna paurosa e tremante, ben sapendo quello che era avvenuto in lei, venne, gli si gettò ai piedi e gli disse tutta la verità. Gesù le disse: «Figliola, la tua fede ti ha salvata; va' in pace e sii guarita dal tuo male». Mentre egli parlava ancora, vennero dalla casa del capo della sinagoga, dicendo: «Tua figlia è morta; perché incomodare ancora il Maestro?» Ma Gesù, udito quel che si diceva, disse al capo della sinagoga: «Non temere; soltanto continua ad aver fede!» E non permise a nessuno di accompagnarlo, tranne che a Pietro, Giacomo e Giovanni, fratello di Giacomo. Giunsero a casa del capo della sinagoga; ed Egli vide una gran confusione e gente che piangeva e urlava. Entrato, disse loro: «Perché fate tanto strepito e piangete? La bambina non è morta, ma dorme». Ed essi ridevano di Lui. Ma Egli li mise tutti fuori, prese con sé il padre e la madre della bambina e quelli che erano con lui, ed entrò là dove era la bambina. E, presala per mano, le disse: «Talità cumì» che tradotto vuol dire: «Ragazza, ti dico: àlzati!» Subito la ragazza si alzò e camminava, perché aveva dodici anni. E furono subito presi da grande stupore; ed Egli comandò loro con insistenza che nessuno lo venisse a sapere; e disse che le fosse dato da mangiare (Rif. Evangelo di Marco Capitolo 5).


           Alcune persone credono che il Vangelo e tutto ciò che esso contiene riguardi solo persone religiose ma abbia poca attinenza con la vita quotidiana. Ma spesso nella vita le nostre opinioni cambiano, soprattutto quando siamo nei guai o nei problemi come questa donna probabilmente emorraissa. Ella sentì che da quelle parti stava passando Gesù. La Bibbia non ci dice se ella fosse religiosa o se credesse in Dio, ma una cosa è certa: era disperata. Aveva speso ogni sua ricchezza con la speranza che qualcuno risolvesse il suo problema ma tutto si dimostrò invano. Non esisteva nessuna cura per la sua malattia, nessuna soluzione al suo problema, nessuna speranza, nè alcuna via d'uscita. Nella sua più profonda disperazione, in una giornata come tante, apparentemente monotona e senza alcuna novità, improvvisamente sentì parlare di Gesù (dice il testo: avendo udito parlare di Gesù). L'udir parlare di Gesù, fece nascere in lei il desiderio di voler incontrare Gesù: un desiderio animato dalla convinzione che le sarebbe bastato toccare anche la sola veste di Gesù per poter essere guarita dopo dodici lunghi anni di sofferenza. E Gesù, come sempre, non delude chi ha fede in Lui.

           Da quanto tempo soffri, per analoghe situazioni di salute o per problemi di famiglia verso il coniuge e/o tuo figlio? Da quanto tempo soffri per un desiderato lavoro che non riesci a trovare? Da quanto tempo soffri perchè il tuo cuore non trova la tanto desiderata pace interiore? Quanti problemi irrisolvibili che si trascinano ormai da anni. Ma Gesù sta passando vicino a te. Egli è lo stesso di duemila anni fa ed oggi per mezzo dello Spirito Santo ti dice: «TOCCAMI» ed otterrai la guarigione fisica e spirituale, la risposta al tuo problema qualunque esso sia. Se credi in Lui, Egli si rivelerà al tuo cuore donandoti pace e gioia. Finalmente ti accorgerai che il Vangelo non è una religione, ma una meravigliosa notizia, potente per ognuno che crede il Cristo. Oggi che hai «udito parlare di Gesù» TOCCALO! Egli sta aspettando il tuo tocco di fede per farti constatare e vedere coi tuoi occhi le opere potenti che può fare e vuole fare anche in te!!!

La ReDaZiOnE
Iscriviti alla nostra NewsLetter settimanale gratuita dei Cristiani Evangelici di FontediVita.it

Al tuo posto
Grido di speranza
Ha dato se stesso
Fiducia in Gesù
Solo per fede
L'eternità...
Il potere...
Riposo assicurato
Il grande miracolo
Chi sei?
Ti voglio bene
La nuova nascita
Chi è Gesù?
Ferie cristiane
Ecco la verità
Il buon pastore
Perchè?
Il capitano e...
Ho visto...
Alcuna differenza
L'anima appagata
Il clown
Dal rovescio
Se solo toccassi
Non ho tempo
Nulla è nascosto
Adora il Signore
Pentimento e...
Perchè è nato?
Lettera dall'alto
Ammirare solo...
Egli sta sveglio
La maniglia
Fondamenta...
L'indicatore...
Addormentato
La fiaccola
Ogni secondo...
La lunga attesa
Niente di nuovo
Dio lo sa!
Dio è buono
Le promesse
Il male del secolo
Tu sei prezioso
La gabbia
La perla
Quanto vale?
Non siamo soli
La luce