NewsLetter N°36 inviata il 16 Febbraio 2008

Addormentato...
«Risvegliati, o tu che dormi!»
(Rif. Epistola agli Efesini Cap.5 verso 14)

           In America, qualche anno fa una giovane guida delle cascate del Niagara fece una tragica fine. Avendo un pomeriggio libero, egli risalì da solo il fiume e ormeggiò la sua barca ad una grandissima distanza dalle cateratte e su di essa si distese per fare un sonnellino. Cullato dai flutti della corrente e sicuro di aver attaccato saldamente la barca alla riva non tardò molto ad addormentarsi. Accadde, però, che il movimento costante delle acque sciolse il nodo dell'ormeggio e la barca, con il suo ignaro occupante, cominciò ad allontanarsi.

           Dalla sponda alcuni spettatori intuendo il pericolo, si misero a gridare forte, sperando di svegliare il dormiente, ma fu tutto inutile. Ad un certo punto, una roccia che si ergeva come un isolotto in mezzo al fiume trattenne la barca. Sperando che questa fermata fosse la salvezza del giovane, dalla riva le grida raddoppiarono: «Sali sulla roccia! Sali sulla roccia!» Ma quello continuava a dormire, inconsapevole del terribile pericolo a cui andava incontro. Ben presto, la forte corrente smosse la barca trascinadola verso la cascata. Solo il rumore tonante della grande cateratta svegliò quell'uomo, ma era ormai troppo tardi. Più niente e nessuno poteva oramai salvarlo dal precipizio e dalla morte. Che tragica fine!

           Dormire in una barca che va verso la morte! Andare tranquillamente e inconsciamente a gettarsi nel gorgo. C'è da tremare solo al pensarci. Pur tuttavia questo racconto è l'esatta e toccante illustrazione dell'attuale situazione d'indifferenza che vivono gli uomini. Molte persone, non realizzano affatto in quale corsa si siano impegnati. Il peccato li ha addormentati. Esse si lasciano cullare dalla marea di piaceri del mondo, senza riflettere sul pericolo che corrono. Molti altri si lasciano vincere da un falso sentimento di sicurezza e, fiduciosi della loro onesta vita o della loro religione, si sono pur essi addormentati nella propria barca! Udranno il grido d'allarme lanciato dalla Sacra Scrittura? «Risvegliati, o tu che dormi!» (Rif. Epistola agli Efesini Cap.5 verso 14). Caro lettore, non continuare a dormire ma «credi nel Signore Gesù e sarai salvato» (Rif. Atti degli Apostoli Cap.16 verso 31).

La ReDaZiOnE
Iscriviti alla nostra NewsLetter settimanale gratuita dei Cristiani Evangelici di FontediVita.it

Al tuo posto
Grido di speranza
Ha dato se stesso
Fiducia in Gesù
Solo per fede
L'eternità...
Il potere...
Riposo assicurato
Il grande miracolo
Chi sei?
Ti voglio bene
La nuova nascita
Chi è Gesù?
Ferie cristiane
Ecco la verità
Il buon pastore
Perchè?
Il capitano e...
Ho visto...
Alcuna differenza
L'anima appagata
Il clown
Dal rovescio
Se solo toccassi
Non ho tempo
Nulla è nascosto
Adora il Signore
Pentimento e...
Perchè è nato?
Lettera dall'alto
Ammirare solo...
Egli sta sveglio
La maniglia
Fondamenta...
L'indicatore...
Addormentato
La fiaccola
Ogni secondo...
La lunga attesa
Niente di nuovo
Dio lo sa!
Dio è buono
Le promesse
Il male del secolo
Tu sei prezioso
La gabbia
La perla
Quanto vale?
Non siamo soli
La luce